Orta, delitti e misteri a chiusura di Letteraltura

4011-3L’ultimo romanzo di Laura Pariani, scritto a quattro mani con Nicola Fantini, “Nostra signora degli scorpioni” edito da  Sellerio, racconta come Fedor Dostoevskij, braccato dai creditori, avesse trovato rifugio ad Orta San Giulio  e soggiornasse in una storica torretta vista isola.

Laura Pariani e Nicola Fantini saranno presenti in occasione della giornata di chiusura di Letteraltura ad Ameno 17.30 – 18.30  al  Museo Tornielli c0n “Orta, delitti e misteri”

Tarda estate del 1869 a Orta, meta durante il Grand Tour dei viaggiatori stranieri in Italia. Qui si ferma anche Dostoevskij, in viaggio da Firenze verso la Germania. A lui, curioso e affamato di storie, viene raccontata una vicenda delittuosa che, cinquant’anni prima, ha sconvolto il piccolo, tranquillo e, forse, intorpidito paesino lacustre. Partendo da un fatto di sangue realmente accaduto, gli scrittori Laura Pariani e Nicola Fantini ci conducono nei misteri e nelle malinconie di un lago che, con i suoi pescatori, le sue lavandaie, gli approdi nascosti, si fa personaggio della storia.

il videotrailer di “Nostra signora degli scoprioni” di Laura Pariani e Nicola Fantini qui

a seguire  a partire dalle 19.00  a Miasino, Taverna Antico Agnello in Villa Nigra
Un libro nel piatto. A cena con LetterAltura
Costo della cena € 30, bevande incluse
Per prenotazioni Taverna Antico Agnello + 39 335 6476239
Evento in collaborazione con La finestra sul lago
Una selezione di brani letterari che definiscono un percorso storico-geografico sul Lago d’Orta, attraverso autori come Ragazzoni, Soldati, Porta, accompagna la cucina tradizionale del Territorio, proposta dallo chef della Taverna Antico Agnello, con piatti realizzati con prodotti a Km zero e vini delle Colline Novaresi.